C’E’ GLAMOUR E GLAMOUR Ogni foto al posto giusto

Ben ritrovati cari i nostri distratti e distratte della rete. Sì, scusate l’appellativo, ma siamo sicuri che almeno una volta nella vita vi è capitato di sbagliare destinatario. Magari, che so, per festeggiare San Valentino. Avete recapitato qualche immagine inaspettata? .. una foto very very hot, ma alla persona sbagliata?

E comunque, se San Valentino è passato più o meno indenne, ora possiamo fare un pò di gossip pruriginoso, possiamo svelare qualche maldestra manovra per la quale vorremmo sprofondare, mangiarci le mani, anzi le dita.

Mi spiego – siamo tra utenti del web no? – chi più chi meno usa internet quotidianamente, per lavoro, per svago, per ricerca. Soprattutto negli ultimi anni poi, con l’avvento di whatsapp e la sua possibilità di condividere istantaneamente immagini, oltre che parole, l’invio di materiale fotografico ha quasi soppiantato la classica mail. (Sicuramente risolve situazioni di emergenza, come i casting on line sempre più ossessivamente last minute).

Nella fretta vi sarà successo di inviare distrattamente una foto, magari solo fuori contesto, se non addirittura osè, ad una persona invece che ad un’altra.

Insomma, parliamo di foto di moda spedite al commercialista, oppure foto del cane o con il fidanzato spedite all’agenzia in fase di selezione. Ma anche di foto intime spedite a chi intimo non è.

Foto formale (Sposa Italia collezioni Milano)

Foto formale (Sposa Italia collezioni Milano)

Foto informale (Treviso Comics Book Festival)

Foto informale (Treviso Comics Book Festival)

Lo spunto per la riflessione nasce da un episodio dell’altro giorno in agenzia. Hihihi, il boss – Michele Ceccarel (non l’ho mai citato vero? Accidenti. Do per scontato che lo conosciate e devo ammettere poi che il mio approccio al blog assomiglia un po’ ad un soliloquio, “.. devo migliorare, devo migliorare in questo, lo so”) – ha inavvertitamente allegato alla mail per un cliente il contratto di un altro cliente.

Foto e foto

In questo caso l’errore è fastidioso più che imbarazzante.

Ma vuoi mettere quella volta che invece io ho inviato il mio Curriculum Vitae artistico corredato cioè di Composit, compresa foto in lingerie, ad un’azienda tessile alla quale mi proponevo come assistente ufficio stile?

Ho confuso il CV di modella con quello di stilista. Bella figura. Ovviamente non mi hanno mai ricontattata. Avranno pensato che sono una sciocca esibizionista, oltre che incompetente.

Ok, parlando di documenti e foto, è importante quindi distinguere i contesti, separare bene i file in relative cartelle per argomento per non confonderle al momento dell’utilizzo.

Il mezzo va maneggiato con cura. La gaffe è dietro l’angolo.

E aggiungo, è inutile, nonchè poco efficace al risultato, l’invio consapevole di una propria foto tipo bad girl, in costume da bagno e occhiali da sole, in compagnia di amici e cocktail, per una selezione come modella o come impiegata. (Ma anche come pretendente in amore per far breccia nel cuoricino di un maschietto).

Pochi sanno vedere oltre, in genere il mittente ha fretta e vuole arrivare subito al punto. Non ama le divagazioni: giustamente, soprattutto sul lavoro, non si scherza e non c’è tempo da perdere.

Abbiamo bisogno di voi!

Ed ecco che io stessa qui stavolta abbandono il non detto, non voglio divagare o dissimulare, arrivo dritta al dunque, utilizzando il mezzo (in questo caso il blog) secondo la sua maggiore potenzialità: l’interattività.

Il mio intento contiene un appello chiaro: abbiamo bisogno di voi.

Ci interessa il vostro punto di vista. Stavolta vorremmo più partecipazione e allora vi chiedo esplicitamente di fare contento Michele: vogliamo i vostri commenti e le vostre esperienze. Vogliamo sentire le vostre voci e le vostre storie curiose. So che ci leggete, fatevi sentire.

Raccontateci qualche affaire piccante. ..mai inviata per sbaglio la foto dell’amante al fidanzato? o la vostra foto peccaminosa alla zia? Attendiamo trepidanti i vostri aneddoti glamour!

(D. B.)

 

5 Comments

  • Sabrina 22 Febbraio 2016 at 20:14

    Ciao, a me è capitato semplicemente di mandare delle mie foto in intimo richieste da un’agenzia, ma niente di che, a un’altra agenzia che non c’entrava niente 😉

  • Fordprefect 22 Febbraio 2016 at 23:27

    Ciao ragazze, bello qui.
    Io passato bene San Valentino. Mai sbagliato a inviare foto. Ma se sbagliaste inviandole a me sarei contento!

    • glamouradmin 24 Febbraio 2016 at 12:59

      Ahah, simpatico Fordprefect!
      Ragazzi, siete svegli, a voi chi vi frega!
      Lasciate anche un feedback sul blog, sui temi trattati o scrivete se avete temi da suggerire.

  • ghigo 24 Febbraio 2016 at 17:39

    Ciao,
    che bel blog simpatico e mettete più foto di ragazze 🙂

Leave a Comment