Glamour Agency sostiene Procivmareno

E’ arrivato il momento di spendere due parole per le ultime attività di Procivmareno Soccorso.

Avevamo già presentato il Nucleo Volontario di Protezione Civile-ODV di Mareno di Piave (TV), abbiamo raccontato il suo contributo nel bellunese martoriato dalla tempesta Vaia, ora tutto il nostro sostegno va a quello che sta facendo in queste settimane difficilissime di pandemia coronavirus.

Faccio parte di questa organizzazione locale, autonoma, senza fini di lucro, iscritta nel Registro Regionale del Veneto delle Organizzazioni di Volontariato (Legge n. 266/91), ma, lo dico subito, non sono sul campo. Personalmente stavolta non me la sento di adoperarmi, lo sapete, me ne sto chiusa in casa da chi si ricorda ormai quando!

Sono preoccupata per la situazione che stiamo vivendo e non sono spensierata nemmeno per i miei colleghi volontari in attività. Quello che però voglio fare qui è descrivervi materialmente il loro coraggioso operato.

Procivmareno Soccorso: cittadini sì, ma preparati nella sicurezza

Tutta la Protezione Civile italiana sta fronteggiando l’emergenza coronavirus sul territorio, Procivmareno Soccorso non è da meno e gli interventi quotidiani che svolge sono importantissimi e fondamentali per la comunità.

Oltre alle consuete attività diurne di accompagnamento in ambulanza per privati che necessitano di dimissioni, ricoveri o visite specialistiche non differibili e al supporto al SUEM 118 Treviso Emergenza del venerdì sera in caso di incidenti e problematiche di tipo sanitario, Procivmareno è ora in prima linea in questa situazione assolutamente straordinaria.

Le giornate in questo momento sono intense e i servizi diversi, organizzati e puntuali, a supporto delle iniziative dell’Amministrazione Comunale di Mareno di Piave a favore dei cittadini.

Questi ultimi, lo sappiamo, sono chiamati a stare a casa e, per il momento, coloro che hanno dato la loro disponibilità ad aiutare non vengono impiegati. In questa fase particolarmente delicata sono necessarie competenza e formazione anche in campo sanitario.

Proprio per non esporre a rischi i cittadini non formati a sapersi proteggere, Procivmareno Soccorso si sta occupando di tenere in sicurezza chi sta a casa. Le attività vanno dalla consegna di beni di supporto alla corretta comunicazione dei messaggi ministeriali.

Consegna a domicilio degli schermi protettivi della Regione

Il Comune di Mareno di Piave sta ricevendo ogni giorno per conto della Regione Veneto le mascherine filtranti per la popolazione. Per meglio rispettare le disposizioni dei decreti ed evitare assembramenti, corse per l’accaparramento ed esposizione della cittadinanza al virus, invece di distribuirle in piazza, ne ha pianificato la distribuzione. Procivmareno Soccorso si sta occupando di consegnarle porta a porta.

Due mezzi con equipaggi da due volontari ciascuno stanno consegnando famiglia per famiglia le mascherine (in numero pari al numero di persone registrate all’anagrafe comunale), laddove sia presente almeno una persona per il ritiro. Nel caso di assenza i nostri eroi ripassano una seconda volta.

Spesa a domicilio per anziani e persone bisognose

Un’altra attività di Procivmareno Soccorso è quella di consegnare a casa del cittadino anziano o bisognoso la spesa. Il volontario si occupa di fare l’acquisto presso i negozi di alimentari in collaborazione con il Comune.

Comunicazione delle misure di sicurezza

Procivmareno ha messo a disposizione poi nei fine settimana due mezzi con altoparlanti ed equipaggi da due volontari ciascuno per diffondere alla cittadinanza l’appello di restare a casa.

Mareno di Piave e le sue frazioni sono battute capillarmente per comunicare le misure urgenti per il contenimento dell’emergenza epidemiologica. 

Procivmareno Soccorso in supporto agli ospedali

Procivmareno Soccorso, vi dicevo, supporta anche il SUEM 118 Treviso Emergenza e chi necessita dell’accompagnamento ospedaliero.

Un’ambulanza con equipaggio da tre volontari ha prestato rinforzo all’Ospedale di Vittorio Veneto (TV) e ora all’Ospedale di Conegliano (TV).

Mentre per la FIR-SER (Federazione Italiana Ricetrasmissioni – Servizio Emergenza Radio) equipaggi da quattro volontari si stanno turnando per presidiare esternamente il vecchio Ospedale di Valdobbiadene (TV) riattivato per l’emergenza.

Insomma, ce n’è da fare. Non possiamo che essere grati a queste persone che si immolano, pur in sicurezza, per tutti noi.

Bisogno di volontari ce n’è comunque tutto l’anno. Ora, come dicevo, il momento è molto critico e le mansioni sono delicate per i principianti. Vi lascio comunque le coordinate per quando la situazione si sarà assestata:

PROCIVMARENO SOCCORSO Soffratta di Mareno di Piave (TV), via Madonna della Salute, 5
0438-492649, info@procivmareno.org

L’Iban per una donazione è questo: IT67o0890461760010000000353.

Mentre il Codice Fiscale per il 5×1000 sulla dichiarazione dei redditi è: 91003030268 – Nucleo Volontario di Protezione Civile-ODV.

Ragazzi, allora, stiamo a casa e non intralciamo il lavoro di chi si sta adoperando eroicamente per il nostro bene!

Un bacio

(D. B.)

 

3 Comments

  • Demetra Wiccan 31 Marzo 2020 at 19:16

    Dobbiamo stare in casa e rispettare il lavoro di chi si ta sacrificando in questo bruttissimo periodo. Se ogniuno di noi fa la sua parte ne usciremo presto.

    Reply
  • M.Claudia Pirani 1 Aprile 2020 at 10:05

    In questo periodo critico é fondamentale rispettare le regole, così non solo aiuteremo noi stessi ma rispetteremo anche il lavoro di chi sta sacrificando tutto per far fronte a questa emergenza.

    Reply
  • Zelda 1 Aprile 2020 at 23:21

    In questo momento bisognerebbe restare a casa il più possibile, soprattutto per chi si sta sacrificando nei giorni correnti, un bel gesto quello di sostenere Procivmareno.

    Reply

Leave a Comment